Laboratori protetti per disabili

Il LABORATORI PROTETTI sono l’attività che da sempre caratterizza la cooperativa SolcoTalenti, che ha come mission quella dell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Sono luoghi dove, in accordo con i servizi sociali del territorio, le persone disabili possono svolgere attività principalmente manuali sotto la supervisione di uno o più educatori con l’obiettivo dell’autonomia e dell’avviamento al lavoro.

A Medicina l’attività svolta è quella delle lavorazioni di confezionamento, assemblaggio ed etichettatura conto terzi per aziende del territorio di Castel San Pietro Terme, Medicina e Imola.

Nel Podere Zabina, area ricevuta in concessione dal Comune di Castel San Pietro Terme, le attività svolte sono legate al mondo dell’agricoltura sociale.

Alcune fra le attività svolte sono l’elicicoltura (allevamento di lumache), l’irrigazione, la creazione di piccoli orti biologici, la coltivazione di alberi da frutto biologici e, nel periodo invernale da novembre ad aprile, la coltivazione dei funghi bio (Shitake, Pleurothus e dal 2020 Cardoncello). Si realizzano inoltre lavori di falegnameria di recupero per la creazione di strutture per la coltivazione e la didattica a cielo aperto.

In entrambi i laboratori si fanno percorsi formativi e tirocini curriculari per studenti della scuola secondaria superiore e in Alternanza scuola-lavoro, collaborando anche con la Facoltà di Scienze della formazione, indirizzo educatore professionale, dell’Università di Bologna. Vengono inoltre organizzati percorsi formativi per soggetti in stato di marginalità e devianza sociale.

Infine, al Podere Zabina si organizzano percorsi formativi con le scuole dell’infanzia e primaria sul tema dell’integrazione sociale ed educazione ambientale.

L’obiettivo del progetto è quello di esplorare nuovi modi di creare lavoro, valorizzando l’area del podere Zabina dal punto di vista ambientale e sociale, facendolo diventare un punto di riferimento per la realtà castellana e il Circondario Imolese.

Coordinatrice: Alessandra Fusari

E-mail: [email protected]